Notizie da non perdere

Come fare per velocizzare il proprio PC

Scritto da in data 30 Marzo 2019 0 324 Views

Da un pò di tempo, ti sei accorto che il tuo computer è rallentato. Dopo varie installazioni di giochi e programmi, ti sei accorto che il sistema operativo risponde con fatica. Hai il presentimento che la capacità dell’hard disk o le risorse hardware potrebbero non essere più sufficienti per reggere i tuoi ritmi di lavoro. Pertanto, hai deciso di approfondire la faccenda cercando sul web un modo per velocizzare il PC. Dopo varie ricerche, sei capitato quaggiù.

Nella guida che segue, ti spiego infatti quello che devi fare per rendere il tuo PC scattante senza dover necessariamente comprarne uno nuovo. Ti dico quali procedure applicare per eliminare i file temporanei, la cache o eventuali malware dal tuo sistema operativo, sia questo Windows oppure macOS. Sei pronto? Bene, allora direi che è giunto il momento di cominciare.

Come velocizzare il PC

 

Se intendi velocizzare il PC, è necessario innanzitutto parlare della parte hardware. I componenti del computer, salvo un eventuale upgrade, rimangono quelli. Con questa guida, però, potresti cercare di eliminare il superfluo per mantenere Windows o macOS il più  leggero (e reattivo) possibile. Per fare ciò, utilizzeremo dei software gratuiti che vanno a rimuovere tutti quei file che all’utente finale non sono necessari.

Inoltre, andremo a fare una scansione per rilevare malware. Questo perché, oltre ad un ben più grande problema di sicurezza, un malware potrebbe sfruttare molte delle risorse hardware che invece potrebbe usare il sistema operativo per far girare gli applicativi. Ad esempio, esistono dei malware che fanno il mining di criptovalute sul tuo computer e che vanno quindi a togliere molte risorse al sistema operativo stesso.

Programmi per velocizzare il computer

La prima cosa che puoi fare per velocizzare il PC, è usare un software gratuito di pulizia. Grazie ad esso, puoi pulire i file obsoleti, temporanei o inutili che sono stati accumulati nel corso del tempo nel registro e nelle cartelle di sistema. Ne esistono molti per Windows, pochi per macOS. Di seguito, ti elenco i migliori.

CCleaner

Tra le tante operazioni che CCleaner può svolgere, c’è quella correlata alla pulizia del registro di sistema Windows. Il registro di sistema windows non è altro che un database contenente informazioni di base del sistema operativo, come driver installati, versioni software e altri dettagli. Quando ad esempio si disinstalla un software nel registro, possono rimanere in esso dei collegamenti obsoleti (e quindi inutili per noi).

Il registro è comunque un componente delicato del sistema operativo. Per questo motivo, anche se un software molto usato come CCleaner non dovrebbe creare problemi, è sempre meglio fare un backup del registro prima della pulizia. Ma non preoccuparti, sarà CCleaner stesso ad occuparsi di ciò.

Per effettuare la pulizia del registro, innanzitutto scarica CCleaner da questo indirizzo (puoi usare la versione gratuita con meno funzionalità per questa guida) e installalo sul tuo computer Windows. Poi, aprilo e clicca sul pulsante Registro che appare a sinistra. Adesso, spunta tutte le caselle e poi clicca su Trova problemi e successivamente su Ripara selezionati.

Dopo la pulizia del registro, con CCleaner potresti anche velocizzare il PC effettuando la pulizia dei file obsoleti di sistema e di navigazione internet. Puoi farlo anche su macOS. Grazie a questa funzione, puoi eliminare tutti quei file (riferiti al sistema o ai software installati) inutili che non sono più necessari. Attenzione però: il termine “necessario” è relativo. Infatti, nella tab Puliziadi CCleaner, dovrai spuntare con cura le caselle relative ai file che intendi eliminare. Altrimenti, potresti perdere informazioni importanti, come ad esempio le password che hai memorizzato nel browser.

Solo dopo un’accurata scelta, quindi, potrai avviare la pulizia di cookie obsoleti, cache di internet, cache dei programmi, file inutili, file temporanei e altri dati non necessari. Se fosse la prima volta che esegui la pulizia sul sistema operativo in uso, il programma ci metterà un po’ di tempo a far tutto, ma questo dipende anche dalle impostazioni scelte e dalle risorse hardware del tuo computer. In ogni caso, dopo la pulizia, l’avvio dei software che avrai “pulito” sarà sicuramente più rapido. Al contempo, risparmierai anche una buona parte della memoria RAM.

Wise Registry Cleaner

Una valida alternativa a CCleaner per velocizzare il PC Windows, è sicuramente Wise Registry Cleaner. È un software gratuito per la pulizia del registro di sistema e dei file temporanei di Windows. Oltre alle funzionalità sopracitate di CCleaner, esso ti permette anche di:

  • Eseguire una pulizia programmata del registro
  • Usare tre livelli di scansione del registro
  • Separare i problemi individuati tra non sicuri e normali
  • Evitare l’installazione del programma usandolo in versione portatile

È uno strumento di pulizia che fa egregiamente il suo dovere. Puoi usarlo gratis e senza limiti, lo trovi quaggiù.

Programmi per rimuovere i malware

malware sono davvero pericolosi. Per molte ragioni, potrebbero essere adware, virus, trojan o miner a farti chiedere come velocizzare il PC. Infatti, è possibile che sul tuo PC siano esecuzione malware di qualsiasi tipo, atti ad usare la sua potenza di calcolo per i più disparati scopi.

Questo, oltre ad essere un problema di sicurezza molto grave, probabilmente, rallenta di gran lunga il funzionamento del sistema operativo. Potresti ad esempio notare che la CPU e il Discovengano spesso usati al 100% anche quando non è aperto nessun programma. E sì, sto parlando anche di macOS. Vediamo allora quali sono i migliori software antimalware.

Malwarebytes

Per risolvere questi problemi su Windows o Mac, potresti utilizzare il noto antimalware denominato Malwarebytes (in questa guida facciamo riferimento alla versione free). È possibile scaricare la versione free da qui. La differenza rispetto alla versione premium, è che la versione gratuita non protegge il computer dalle minacce in tempo reale. Per questo, se non l’avessi già fatto, sarebbe meglio che tu installassi anche un buon antivirus gratuito con scansione in tempo reale. Ce ne sono moltissimi in giro, tipo Avira, AVG, Avast, Bitdefender, Kaspersky e molti altri.

La nostra sarà quindi una semplice scansione antimalware, che andrà a rilevare ed eventualmente rimuovere le estensioni sospette, i programmi spia e i malware conosciuti che si sono installati automaticamente nel computer.

Una volta che hai effettuato il download di Malwarebytes free e lo hai installato, il primo passaggio da effettuare è quello di aggiornare le definizioni dei virus per permettere l’identificazione di malware più recenti (ne “escono” di nuovi ogni giorno!). Fatto ciò, puoi procedere alla scansione. Se trovassi eventuali minacce, procedi a metterle in quarantena, così da rendere inerte quel software malevolo o sospetto.

Ovviamente, una scansione antimalware non può darti la certezza che il tuo sistema operativo sia totalmente privo di malware o virus. Tuttavia, dal momento che Malwarebytes ha uno dei migliori database malware oggi disponibili, dire che è un buon punto di partenza.

Autore articolo

Fr3nkMara
Fr3nkMara
Amante della fotografia, film, videogiochi e fumetti da quando c'erano ancora videocassette e floppy disk. Amo far passare le cose che mi piacciono e mi fanno stare bene attraverso la scrittura. Do molte cose per scontate, ma non si smette mai di imparare, no?!

Lascia un commento su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.