Notizie da non perdere

Danger Zone 2 è ora disponibile, il successore di Burnout

Scritto da in data Luglio 16, 2018 0 263 Views

Alcune persone vogliono solo vedere il le strade prendere fuoco, in particolare i fan della modalità Crash della serie Burnout. Rilasciato pochi giorni fa, Danger Zone 2, dallo sviluppo della casa editore Three Fields Entertainment cerca di riconquistare alcuni di quei brividi distruttivi che ci hanno accompagnato con la vecchia serie. Dagli sguardi del nuovo filmato del gameplay riportato di seguito, si tratta di un miglioramento rispetto all’originale.

Rilasciato l’anno scorso, Danger Zone è stato un remake moderno della favolosa modalità Crash di Burnout 3. Ma il suo motore mancava di potenza. Per qualche strana ragione, l’intero gioco è stato incorniciato come una simulazione di realtà virtuale, eppure si poteva guidare solo una macchina.

Poco più di un anno dopo, Three Fields ha lanciato un’azione supplementare che si dirige verso il percorso dei problemi del gioco precedente. In particolare, il sequel ricorda più da vicino Burnout, caratterizzato da strade aperte all’aperto intrise di sole e palme, e un elenco di veicoli più ampio che include una macchina di Formula 1 e un camion a diciotto ruote.

Danger Zone 2 è anche uno strano interesse per il realismo. Le sue autostrade si basano su strade reali, e la pagina Steam del gioco promette di far scatenare i giocatori con una grandiosa distruzione con le numerose macchine.

 

Per riferimento, diamo un’occhiata a come sembrava la modalità Crash di Burnout 3, credito al YouTuber ChemEngPaul, che ha assemblato un’intera galleria di crash Burnout 3 ad alto punteggio:

Danger Zone 2 è disponibile su Steam per 16,79€

 

Autore articolo

Fr3nkMara
Fr3nkMara
Amante della fotografia, film, videogiochi e fumetti da quando c'erano ancora videocassette e floppy disk. Amo far passare le cose che mi piacciono e mi fanno stare bene attraverso la scrittura. Do molte cose per scontate, ma non si smette mai di imparare, no?!

Lascia un commento su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.